Campiello: Industria al Servizio della Cultura

Il Premio Campiello

Nasce nel 1962 il Premio letterario Campiello, voluto ed istituito da un gruppo di industriali Veneti con il preciso intento di dare un proprio contributo al diffondersi della cultura e più in particolare con l'intento di promuovere la passione per la buona lettura.
La prima edizione si tenne a Venezia nel 1963 e il libro premiato fu 'La Tregua' di Primo Levi.
Oggi come allora i libri per i quali è proposto il concorso sono quelli di narrativa Italiana; notevole è il prestigio che nel tempo si è guadagnato questo riconoscimento che del resto ha premiato fino ad oggi testi che si sono trasformati in grandi successi letterari e spesso anche in successi cinematografici.

A scegliere quale libro sia meritevole dell'ambito riconoscimento sono due giurie, una cosiddetta giuria tecnica ed una popolare.
La giuria tecnica è costituita da personaggi del mondo letterario, scrittori, critici letterari, esperti del settore e da un presidente che è di norma una personalità di particolare prestigio rappresentativa del mondo della cultura ma la cui attività lavorativa non sia direttamente legata all'ambito editoriale e letterario. Questa giuria di esperti valuta e sceglie fra tutti i testi che hanno partecipato alla selezione per il concorso,  5 libri finalisti fra i quali verrà scelto il testo vincitore.
Per quanto riguarda la giuria popolare questa è composta da 300 lettori provenienti da zone diverse in Italia, rappresentative di categorie professionali e sociali differenti chiamati ad  esprimere la loro preferenza fra i testi scelti dalla giuria degli esperti, dunque a designare il vincitore del premio.  Il voto espresso da ciascuno dei giurati popolari è segreto e l'identità dei giurati stessi non viene resa nota se non in occasione della cerimonia di assegnazione del premio. La giuria popolare viene cambiata ogni anno e i lettori possono partecipare come giuria ad una sola edizione del premio. Il premio letterario Campiello con il crescere del proprio prestigio ha istituito e legato al suo nome  altri riconoscimenti , il premio 'Campiello Giovani ' indirizzato ai giovani di età compresa fra i 15 e i 22 anni, dei quali viene premiata la stesura di un racconto a tema libero valutato dalla giuria tecnica; il concorso inizialmente regionale e successivamente nazionale da qualche anno a questa parte ha valicato i confini Italiani e valuta lavori a livello internazionale.

Sempre nel quadro delle iniziative atte a promuovere la divulgazione della lingua e della cultura Italiana all'estero dal 1994, il premio Campiello istituisce il Campiello Europa, che premia il miglior romanzo Italiano pubblicato nel nostro paese e poi tradotto in altre lingue; premiati anche la casa editrice e il traduttore del romanzo stesso.
Di grande prestigio anche il premio 'Campiello Opera Prima' assegnato alla miglior prima pubblicazione di un autore, valutata tale sempre dalla giuria tecnica .
Quest'anno la cerimonia finale di assegnazione del Premio Campiello per la letteratura si terrà a Venezia il 4 settembre2010